Comunicazione relativa alle emissioni in atmosfera da lavorazioni meccaniche

Autorizzazione di carattere generale per le emissioni in
atmosfera provenienti da lavorazioni meccaniche dei
metalli con consumo complessivo di olio (come tale o
come frazione oleosa delle emulsioni) uguale o
superiore a 500 KG/anno, ai sensi dell’art. 272 DEL D.LGS.
152/2006 E S.M.I.

Lavorazioni meccaniche dei metalli con consumo complessivo di olio (come tale o come
frazione oleosa delle emulsioni) uguale o superiore a 500 Kg/anno

Indicazioni generali
Sono autorizzate le emissioni in atmosfera dalle fasi di:
- tornitura;
- fresatura;
- trafilatura;
- rettifica;
- boninatura;
- incisione;
- taglio;
- foratura;
- alesatura;
- tranciatura/cesoiatura;
- filettatura/maschiatura;
- deformazione plastica a freddo dei metalli;
- aggraffatura;
- fustellatura;
- levigatura;
- molatura;
- sbavatura;
- spazzolatura;
- smerigliatura;
- affilatura;
- satinatura;
- granigliatura;
- sabbiatura;
- lappatura/lucidatura;
- carteggiatura;
- burattatura;
- pallinatura;
altre fasi assimilabili;

Prescrizioni
Qualità delle materie prime ed ausiliarie utilizzate
I prodotti ausiliari utilizzati non possono contenere solventi organici clorurati di cui alla L. 28
dicembre 1993 n. 549, le sostanze di cui alla classe I Tabelle A1 e A2 PARTE II dell’Allegato I alla
PARTE V del D.Lgs. 152/06, le sostanze o i preparati classificati dal Decreto Legislativo n. 52 del 5
Febbraio 1997 come cancerogeni, mutageni o tossici per la riproduzione, a causa del loro contenuto
di COV (composti organici volatili), e ai quali sono state assegnate etichette con le frasi di rischio
R45, R46, R49, R60; R61.
L’adesione all’autorizzazione generale prevede, inoltre, che gli olii utilizzati non contengano
IPA, ammine e altri agenti nitrosanti.

Gli olii devono essere accuratamente trattati e devono essere periodicamente sostituiti secondo le
indicazioni fornite dal produttore.
Le schede tecniche e di sicurezza aggiornate dei prodotti ausiliari utilizzati devono essere
allegate alla adesione all’autorizzazione generale ed essere numerate.

Per il dettaglio www.provincia.udine.it

25 settembre 2012