Meno accise sul gasolio dell’autotrazione. Istanza da presentare entro il 30 giugno 2012

L’Agenzia delle Dogane ha recentemente messo a disposizione il modello di domanda, il software e le istruzioni per la compilazione dell’istanza di rimborso accise gasolio autotrazione 2011, istanza da presentare entro il 30 giugno 2012. Sono beneficiarie le imprese di autotrasporto merci in conto proprio (quindi aziende edili, manifatturiere, ecc, con propri autocarri) ed in conto terzi, in entrambi i casi per i consumi 2011 degli autocarri di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7,5 t., nonché le imprese di trasporto viaggiatori TPL.

Durante l’anno 2011 si sono verificate diverse variazioni dell’accisa sul gasolio autotrazione, tanto che i rimborsi 2011 (euro/1.000 litri) sono i seguenti: 19,78609 per i consumi dal 1° gennaio al 5 aprile; 27,08609 dal 6 aprile al 27 giugno; 67,08609 dal 28 giugno al 30 giugno; 68,98609 dal 1° luglio al 31 ottobre; 77,88609 dal 1° novembre al 6 dicembre; 189,98609 dal 7 dicembre al 31 dicembre 2011.

Con le diverse variazioni dell’accisa e tenuto conto che ai fini del beneficio si computano i consumi di gasolio per l’anno 2011, viene ad emergere un aspetto su cui porre attenzione in sede di redazione dell’istanza, in funzione del principio che non può essere richiesto un rimborso superiore al valore di accisa effettivamente pagato: nei distributori interni aziendali si può infatti verificare uno sfalsamento tra la quota di accisa vigente al momento dell’acquisto (data consegna, di cui alla fattura della ditta commerciale petrolifera) e quella vigente al momento del prelievo del carburante dal medesimo distributore interno (consumo da parte dell’autocarro beneficiario), soprattutto se l’impianto è utilizzato anche per il rifornimento di veicoli non
beneficiari.

Fonte: Realtà Industriale – mensile di Confindustria Udine

24 maggio 2012